Specchio, Specchio delle mie brame... (La Legge dello Specchio)

Sembrerà strano, ma in questa Matrix virtuale che ci avvolge, la realtà esterna è una rappresentazione del nostro interno. La realtà è lo specchio che riflette ciò che siamo.
Se c'è qualcosa che non va in noi, nel nostro modo di essere o di pensare, viene riflesso negli altri intorno a noi, nell'ambiente che ci circonda.
Quello che ci dà fastidio fuori di noi, è quello che ci dà fastidio di noi stessi. I difetti che vediamo negli altri non sono altro che un riflesso dei nostri difetti.

Dice il Vangelo di Matteo (7,3-5): "Perché osservi la pagliuzza nell`occhio del tuo fratello, mentre non ti accorgi della trave che hai nel tuo occhio? O come potrai dire al tuo fratello: permetti che tolga la pagliuzza dal tuo occhio, mentre nell`occhio tuo c'è la trave? Ipocrita, togli prima la trave dal tuo occhio e poi ci vedrai bene per togliere la pagliuzza dall'occhio del tuo fratello."


Se il mio capo è arrogante e maleducato... Quanto lo sono io? Se il mio compagno pensa solo a se stesso, che cosa faccio io?
Quello che ci dà fastidio fuori di noi è quello che noi vorremmo essere, ma che non riusciamo a raggiungere (vedi la favola La Volpe e l'Uva, ed il proverbio Chi disprezza ama) ed anche quello che non siamo riusciti a raggiungere in passato o che ci è stato negato.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

C'è il principio del libero arbitrio. Personalmente sono un teletubbies consapevole, qualcuno ha deciso così. I cambiamenti avvengono da sè se devono avvenire. Esiste il Maktub, il Destino. Ogni cosa è già scritta.

Anonimo ha detto...

rispondo ad anonimo
c'è il libero arbitrio o il destino già scritto? Deciditi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...